Cowboys : mythe vs réalité

Articles Univers Western, Tous Les Articles -

Cowboys: mito vs realtà

de lecture - mots

Immagine il più idealizzato in America come nel mondo è quello del cowboy. Un po ' come noi e i nobili cavalieri D'Europa. Cowboy di solito è raffigurato come un singolo, di lingua inglese, Uomo autodidatta, in sella al suo cavallo in grande stile. Va oltre i suoi limiti e va oltre il pericolo. E questa immagine ispira sentimenti patriottici ai nostri amici dall'altra parte dell'Atlantico, che rappresentano gli ideali americani. Egli incarna le virtù della società americana. L'immagine dell' stereotipato cowboy occidentale chi è coraggioso, giusto e nobile ha praticamente cancellato la verità sul cowboy che esisteva effettivamente a metà del 1800.

Cowboy in possesso di una bandiera americana

La storia del selvaggio West divenne un mito e L'America basò le sue tradizioni non sul selvaggio West stesso ma su il mito Dell'Occidente. La realtà è che il personaggio storico non era buono e giusto come i western ci hanno creduto per decenni. Non rappresentava davvero la pace.

Con questo articolo daremo un'immagine più fedele dal cowboy differenziando il mito dalla realtà.

La nascita del cowboy

Questo personaggio è nato in Texas a metà del 1800 quando grandi mandrie di mucche divennero improvvisamente disponibili. Infatti, dopo Indipendenza del Texas, molti messicani fuggirono a sud, lasciando dietro di sé migliaia di bovini pascolo nelle paludi. Questi bovini erano considerati proprietà pubblica poiché non avevano proprietari. I residenti del Sud del Texas hanno scoperto che la raccolta di animali randagi e li guida al mercato era un buon affare.

Mandrie di mucche nel selvaggio West

Quindi è anche in questo momento che Ranch sono stati creati da uomini o aziende al fine di ospitare queste grandi mandrie. Il successo di un allevatore dipendeva dalla sua capacità di trasporto di grandi mandrie e per venderli in aree in cui la domanda era alta. Per fare questo, il bestiame doveva essere trasportato a nord, ai mercati nazionali o almeno ai punti di spedizione per ferrovia.

Il problema più grande riguardava il percorso attraverso il quale il bestiame sarebbe passato. In effetti, i coloni contadini che erano sulla strada non potevano ospitare le grandi greggi che camminavano sui loro raccolti e li distruggevano. In molti casi, gli uomini di legge spesso impediva al bestiame di attraversare determinate aree.

L'unico percorso che il bestiame poteva prendere liberamente era il nord, attraverso Territorio indiano dove non esisteva alcuna legge. Per garantire il successo del bestiame che guidava in queste terre selvagge, era necessario un gran numero di uomini per spostare le vaste mandrie di bestiame. Così, mentre queste bande di VACHER boys guidando le loro mandrie dal sud del Texas al nord, è nata l'era dei cowboy americani.

Una banda di cowboy e la loro mandria di mucche

 

Il viaggio di questi contadini sul sentiero era pieno di rischi poiché incontravano molti pericoli che erano tradizionalmente associati al confine occidentale del Mississippi, cioè l'ingresso al vero selvaggio West. Nelle vaste pianure, gli uomini erano in balia della natura, che spesso era spietata. Hanno dovuto sopportare tempeste di vento, incendi nelle praterie e persino inondazioni. A questo è stato aggiunto il rischio di attacchi dagli indiani che abitavano queste terre.

Però, il regno dell'uomo con gli stivali da cowboy Non è durato molto e meno di vent'anni dopo il primo passaggio del bestiame, le cose sono cambiate e il bisogno di cowboy è diminuito. Estensione delle linee ferroviarie a sud, non ha reso necessario il trasporto di mandrie di bestiame a nord.

Treno Del Selvaggio West

Inoltre, i governi locali hanno tracciato linee legali che negavano alle grandi mandrie il diritto di attraversare la pianura a nord. Nonostante ciò, l'immagine del cowboy ha continuato a svilupparsi e ne è stata creata una rappresentazione idealizzata. Questa immagine è stata adottata dal pubblico e continua a influenzare l'immagine che la maggior parte delle persone ha del cowboy. Ciò è stato particolarmente perpetrato da western di hollywood

Il mito del cowboy

Il mito del cowboy è uno dei più antichi d'America e si esprime in una vasta raccolta di opere letterarie, western e folklore che abbraccia un arco di tempo di tre secoli. Tutto questo il nuovo paese è esploso, aveva bisogno di un'identità nazionale americana che rappresentasse la conquista del selvaggio west e la sottomissione dei primi abitanti.

Questo personaggio, quindi, combatte a cavallo, come facevano i cavalieri della cavalleria. Se ne va armato di una strana nuova arma che usa in modo ambidestro e preciso, giura come un soldato, beve "come un vero uomo", veste abiti come gli attori e combatte come un diavolo. È gentile con le signore, diffidente verso gli estranei, generoso con i suoi amici e brutale con i suoi nemici. Ovviamente pensiamo ai western di John Wayne. Trova il nostro articolo sulla differenza tra il mito del selvaggio West e la realtà, cliccando qua !

Un profilo cowboy

Secondo il mito, è un uomo che lo è responsabile del suo destino ; raccoglie le sfide quotidiane e, anche di fronte a grandi difficoltà, non si tira indietro, ma si avvia senza sosta. Secondo il mito ancora una volta, i cowboy erano posseduti da uno spirito di libertà quando si sono avventurati nel selvaggio West. Queste anime coraggiose non temeva né l'uomo, né gli animali, né gli elementi e incarnava l'archetipo della libertà. Questo personaggio popolare incarna tutte le virtù dell'uomo anglo-americano. L'attore Charles Bronson ha rappresentato molto questo personaggio nei western. Quando ero piccola, la adoravo in "I 7 mercenari" o in il grande classico "C'era una volta nel West". Questo vigilante dagli occhi azzurri mi ha fatto sognare, lo ammetto.

Quindi, in verità, storicamente lo era non è responsabile del proprio destino perché i cowboy erano per lo più braccianti agricoli poveri che venivano assunti per aiutare a condurre le grandi mandrie al mercato. Stavano vendendo le loro abilità per soldi e stavano seguendo gli ordini dei loro padroni

Questa realtà contrasta con l'immagine mitica che abbiamo quindi costruito di questo personaggio del selvaggio West. È rappresentato come un uomo sicuro di sé che è padrone del proprio destino. Sofisticazione dato a lui è anche una creazione del mito. L'immagine che Cary Grant dà ad esempio nei suoi western non ha alcun valore storico da quando era il cowboy un lavoratore agricolo non sofisticati il ​​cui sostentamento dipendeva dalle abilità acquisite con il bestiame.

Un cowboy e la sua mandria di mucche

Nonostante ciò, questa immagine è stata accettata da un vasto pubblico e continua ad esserne la base immagine stereotipata. Un altro aspetto di questa immagine mitica è quello dell'uomo di diritto. Questa immagine è stata creata per la prima volta per cambiare l'immagine del cattivo in bravo e giusto protagonista.

Prima di allora, questo uomo del Vecchio West era stato glorificato come un eroe senza legge con uomini come Buffalo Bill che personifica il cowboy per eccellenza. Poi gradualmente è stato rappresentato come un uomo eroico che ha combattuto per la legge e la giustizia per sottomettere una terra selvaggia. Un uomo buono, pronto a morire per una causa, coraggioso, altruista e come tale un eroe. Questa è l'immagine che viene proiettata nella maggior parte dei film western in cui l'eroe corre dietro ai personaggi senza legge e li affronta in un'epica battaglia con la pistola o con la pistola. Il più delle volte, il cowboy disinteressato vince grazie a la sua abilità con il suo sei tempi che simboleggia un'arma di pace e giustizia. Disprezza le distinzioni di classe e si impone l'obbligo di aiutare chiunque sia in difficoltà. Il mito lo presenta come una persona d'onore chi vive secondo un certo codice, così come i cavalieri medievali.

Collezione cappelli Cowvboy

Un altro aspetto dell'immagine mitica è quello del pioniere che ha aperto la strada l'imposizione dell'ordine nel selvaggio West.

Espansione verso ovest è visto come un confine invisibile separando la civiltà dalla barbarie. Ora, come sappiamo, i selvaggi erano davvero gli occidentali che massacrarono gli indiani. Lo sviluppo americano dipendeva dall'avanzata della colonizzazione americana verso ovest e dalla civiltà del deserto. Il cowboy quindi personifica questa spinta in avanti della linea di frontiera. Secondo questo mito, questo personaggio era un sopravvissuto del selvaggio West che stava tentando di condurre una vita pacifica ma era disposto a usare mezzi violenti (le sue abilità di tiro) per stabilire la pace e la giustizia. È quindi raffigurato come un individuo che ama la sua nazione e che adempie al dovere patriottico di cittadino aiutando a colonizzare lo "spazio vuoto" che esiste nel selvaggio West.

Realtà da cowboy

I miti danno un'immagine piena di speranza che è lontano dalla realtà. In primo luogo, la conquista e colonizzazione dell'ovest, che si supponeva fosse condotto da questi uomini nel XIX secolo, portò inevitabilmente alla distruzione o, nella migliore delle ipotesi, spostamento delle popolazioni indigene che fino a quel momento aveva abitato la terra.

Secondo i resoconti di cowboy e in molti western di Hollywood, gli indiani sono presentati come una tribù barbara e selvaggia. Durante il suo viaggio verso ovest, l'eroe occidentale è costantemente attaccato da orde di indiani con i loro archi e frecce. Combatte coraggiosamente questi barbari e diffonde così la civiltà nel desolato ovest.

Capo indiano e il suo arco

Questa idealizzazione del cowboy e la demonizzazione degli indiani sono lontani dalla verità. In realtà, questi uomini sono colpevoli di aver attaccato e ucciso gli indiani nella loro ricerca di acquisire terra da questi nativi. Quando coloni e pastori lo desideravano allargare l'orizzonte a ovest, gli indiani si trovavano sulla loro strada poiché era la loro terra. Era quindi necessario eliminarli e il mezzo principale per raggiungere questo obiettivo era la violenza.

Il selvaggio West non era una terra vasta e deserta che il cowboy ha coraggiosamente conquistato. Anzi, L'ovest era la terra indiana e gli americani erano intrusi.

Capi indiani sui loro cavalli

Il mito purtroppo si perpetua anche razzismo in americaIl mito lo sostiene la popolazione dei cowboy americani era composto interamente da bianchi. Tuttavia, gli storici stimano che fino a Il 40% di loro erano ispanici o neri e la loro influenza è evidente nella loro lingua. Nonostante ciò, l'immagine popolare tipica del selvaggio West è quella diun uomo bianco con una mascella quadrata e cappello inclinato.

Nella maggior parte delle storie e dei film occidentali, il buon anglo-americano trionfa sui cattivi indiani e messicani, suggerendo una superiorità razziale. La violenza è giustificata poiché si suggerisce che la pace e la civiltà possano essere raggiunte solo attraverso un confronto violento. Un western mi ha lasciato una profonda impressione quando ero bambino, anzi il film "The Blue Soldier", risalente al 1970, ha mostrato per la prima volta la violenza subita dagli ameridiani. Questo western è molto violento e molto diverso I film di John Wayne, che mi sono piaciuti anche altrove. Successivamente altri film sono venuti a sottolineare maggiormente questo aspetto ma quasi mai, l'eroe nativo americano assume il ruolo di protagonista e questo è davvero da deplorare. Negli anni '60 ci hanno provato western presumibilmente "filo-amerindi", ma anche quando hanno voluto raccontare la storia del grande capo indiano Geronimo, hanno assunto un attore bianco con gli occhi azzurri, che hanno fece una smorfia come un indiano. Se vuoi guardare questa mascherata, dai un'occhiata al western "Geronimo" del 1962. Lo hanno reso una bestia indiana.

Il mito sostiene anche l'immagine dei sei colpi come arma di pace. questo è ironico se si considera il fatto che è stato utilizzato per rimuovere con la forza i nativi americani dalle loro terre. I cowboy erano colpevole di disonestà e vizi sociali. La maggior parte di loro era particolarmente coinvolta in furto di bestiame per fare rapidamente fortuna. Questi uomini non stavano solo derubando le persone al di fuori della loro comunità, ma stavano anche derubando i loro padroni. Anche questi uomini del selvaggio West lo erano avventurieri che hanno lasciato le loro famiglie in cerca di avventure e / o nuove fortune nella natura. Questa immagine forte contrasto con quella dell'uomo dei western che fa regnare la legge e l'ordine nella comunità. In realtà, questi uomini lo erano spesso responsabile dell'anarchia nella comunità.

La conquista del West americano non era una cosa onorevole come suggerisce il mito. In realtà, era violento e ingiusto e portava solo beneficio agli immigrati. Alla fine della maggior parte dei romanzi del selvaggio West, come in molti western che devi aver visto, l'eroe viene visto scomparire. solo nelle montagne lontane. Sebbene questa immagine non dica nulla di esplicito, implica l'ideale di autosufficienza e autonomia. Questo eroe occidentale lascia una comunità pacifica e perfettamente funzionante. Va alla ricerca di un nuovo territorio che conquisterà grazie le sue violente capacità di pioniere e, più tardi, portare la stessa tranquillità che si è lasciato alle spalle.

Stivale da Cowboy

In questo articolo ho cercato di aiutare a differenziare il mito dalla realtà ed è chiaro che la saga dei cowboy non era solo caratterizzata dall'incontro e dal superamento delle difficoltà e dalla creazione di una società ideale nonostante natura selvaggia. Ese vogliamo guarda la storia in modo obiettivo, Quelli sono Indiani e non cowboy chi erano gli eroi. Questi indiani hanno resistito e combattuto la loro terra natale che è stato invaso dagli americani.Con questo articolo, siamo stati in grado di vedere il cowboy come era veramente: un uomo a cavallo le cui azioni erano raramente nobile o stimolante. Tuttavia, lo straordinario viaggio che questi uomini hanno fatto dal Texas al Montana è stato e rimane un soggetto di meraviglia. Non c'è dubbio sul coraggio di questi uomini che hanno intrapreso questo viaggio.

Collezione stivali da Cowboy

Il mito del cowboy americano continua a suonare un ruolo enorme nell'immaginario americano e molte persone si identificano con esso e lo accettano come verità. Da diversi anni, però, abbiamo visto sempre di più le realtà del selvaggio West, la sua violenza e ingiustizia, mostrato in nuovi western. Resta ancora da dare il posto d'onore attori nativi americani e racconta la storia dalla loro prospettiva. Ma stiamo andando nella giusta direzione! Se anche tu alcuni western ti hanno scioccato per la loro rappresentazione parziale, commenta questo articolo!


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

Recevez nos articles dans votre boite email.